upgrade sensore riserva + vector

Quanti di noi hanno modificato il proprio maxienduro per renderlo performante?
Quanti hanno anche deciso di cambiare il computer di bordo con qualcosa di più completo?
Io , per esempio, ho optato per rimpiazzare il computer orginale della mia KTM 950 Adv con un Vector della trailtech.
La scelta è stata dettata da diversi fattori:
– trip regolabile
– indicatore temperatura dell’acqua
– voltmetro
tutte info addizionali che possono aiutare parecchio a prevenire diversi problemi.
Il problema è poi nato dalla totale mancanza di spie compatibili del vector: avrei quindi dovuto rinunciare a indicatore frecce, folle, olio, abbaglianti e soprattutto all’indicatore della riserva, cosa difficile da digerire.

Dopo aver studiato un po’ gli schemi elettrici, sono riuscito a recuperare quasi tutti i segnali, ad esclusione dell’indicatore della riserva, che su questa moto è di tipo resistivo.
Ho deciso di risolvere il problema in maniera piuttosto semplice, sostituendo il III rubinetto del serbatoio (quello del lato SX di mandata alla pompa della benzina, con uno con galleggiante recuperato da una vecchia moto ( un pegaso 650).

E qui è nato un altro problema: la bacchetta del galleggiante è talmente corta da accendere il led a cui l’ho collegato quando mancano meno di 1.5 litri… quindi decisamente troppo presto.
E da qui l’idea di un ugrade al galleggiante, allungando la bacchetta esistente ed aumentando quindi i litri destinati alla riserva.

Occorrente:

  • tubo ottone diamentro ext 3 mm
  • tubo ottone diamentro int 3 mm
  • 1 ampolla reed di diametro 1.8 mm
  • guaina termorestringente
  • saldatore a stagno
  • stagno

Il rubinetto originale è stato smontato sciogliendo lo stagno con un semplicissimo saldatore.
il tubo più piccolo è stato tagliato a 10 cm circa, da quello più grande sono stati invece ricavati 2 pezzetti da circa 10 mm l’uno che verranno usati come collari per collegare insieme le varie prolunghe.

i 2 pezzetti “collari” sono stati anche riforati da uno dei due lati per far si che il tubo da 3 mm di diametro entrare senza problemi (il diametro reale ext del tubo è troppo giusto rispetto al diametro interno dei collari ed è quindi stato necessario riforarlo con una punta da trapano).

il vecchio sensore reed è stato a sua volta rimosso dall’interno del tubo del vecchio galleggiante.
E’ stato rimpiazzato con una nuova ampolla reed, da un lato della ampolla è stato saldato un cavo elettrico di piccolo diametro.
il tutto è stato poi isolato con della guaina termoretrattile.

il contatto libero della ampolla è stato saldato in testa al tubo in ottone del vecchio sensore del carburante.

è stato quindi inserivo il galleggiante sulla testa del tubo e verificato con un voltmetro il corretto allineamento de galleggiante con l’ampolla.
L’ampolla è stata posizionata in modo che, quando il galleggiante tocca sul limite superiore del tubo , il contatto è aperto, quando invece il galleggiante scende in basso appoggiandosi sul collarino, il contatto viene CHIUSO dalla calamita e il led collegato al circuito si accende.

ATTENZIONE , in genere il galleggiante ha la calamita posta su una delle due estremità, invertirne la posizione quando si infila sul tubo che contiene l’ampolla, potrebbe comprometterne il funzionamento.

 

è stato quindi inserivo il galleggiante sulla testa del tubo e verificato con un voltmetro il corretto allineamento de galleggiante con l’ampolla.
L’ampolla è stata posizionata in modo che, quando il galleggiante tocca sul limite superiore del tubo , il contatto è aperto, quando invece il galleggiante scende in basso appoggiandosi sul collarino, il contatto viene CHIUSO dalla calamita e il led collegato al circuito si accende.

ATTENZIONE , in genere il galleggiante ha la calamita posta su una delle due estremità, invertirne la posizione quando si infila sul tubo che contiene l’ampolla, potrebbe comprometterne il funzionamento.

 

Terminato il galleggiante e l’ampolla, sono stati poi saldati a stagno i 2 manicotti e la prolunga al moncherino che usciva dal rubinetto.
Il cavo elettrico collegato alla ampolla è stato è stato fatto uscire dal foro inferiore del rubinetto, il rubinetto stesso è stato poi messo a massa con il circuito che alimenta li led della riserva.
Ed ilgioco è fatto.
Upgrade livello del carburante completato!

Con una prolunga di 15 cm ho ottenuto una riserva di circa 4 litri (tra sebatoio DX e SX) sufficiente a percorrere circa 50 km di fuoristrada.

Se leggi questa guida e hai bisongo di info, contattami!

Leave a comment